Il giardino giapponese compagnia TPO, Davide Venturini, Francesco Gandi

Il giardino giapponese compagnia TPO, Davide Venturini, Francesco Gandi

 

 giardino

 

 

 

 

 

“Il Giardino Giapponese” è il magico spettacolo interattivo per tutte le età della Compagnia T.P.O, che fa vivere sulla pelle di ognuno straordinarie suggestioni ed immagini di serenità, armonia ed eleganza.

 

È un originale spettacolo con la regia di Francesco Gandi e Davide Venturini che incanta il pubblico grazie alla console multimediale che arricchisce l’atmosfera di suggestioni, insieme alle coreografie.

 

Questo CCC, ovvero “children cheering carpet”, ideato da un ingegnere svizzero, è risultato essere un posto unico e speciale dove conoscere alcune meraviglie virtuali del giardino giapponese, come i laghi, le pietre, il giardino zen e gli altri scenari collegati che seguono un disegno artistico, mirato a ricostruire un paesaggio ideale.

 

È un invito per lo spettatore ad osservare lo spazio scenico, costituito dal grande tappeto bianco intorno al quale sta seduto. Su questo tappeto interattivo un bravo danzatore inizia a danzare e, passo dopo passo, man mano apre cinque giardini: il giardino delle ninfee, il giardino d’erba, il giardino del ponte che suona, il giardino dei fiori e il giardino del mare. Il tappeto in tal modo si anima di suoni ed immagini grazie a dei sensori sensibilissimi, che reagiscono alla semplice pressione dei piedi o del corpo.

È un tappeto a disposizione anche per il pubblico dei più piccoli ad entrare in questo ambiente sensibile, piano, in silenzio ed in piena libertà.

È così che in piccoli gruppi, i bambini hanno modo di esplorare lo spazio, cercando loro stessi le immagini, i suoni e le sorprese che i giardini nascondono ed al tempo stesso, muovendosi ia via creano delle piccole danze, partecipando ad un viaggio immaginario e vivendo un’intrigante esperienza estetica.

 

Non ci sono regole, tempi o modalità interpretative, rigide, ma semplicemente un fantastico ambiente digitale, creato per dare valore teatrale al racconto, al movimento e all’azione spontanea.

 

CCC è infatti composto da cinque piccoli giardini “sensibili”: un prato, un lago, un ponte, i fiori, il mare. Ciascuno di questi ambienti sviluppa un’azione teatrale interattiva basata sul rapporto percettivo e ludico con gli elementi naturali. I giardini, composti da immagini proiettate dall’alto su un tappeto bianco corredato da sensori a pressione, si aprono, suggeriscono giochi, creano un contatto dinamico, comunicano in forma di poesia visiva attraverso immagini e suoni animati in tempo reale. Al pubblico, ragazzi e adulti, viene lasciata ampia libertà nel trovare il proprio approccio al gioco o all’esplorazione.

 

Note da Loredana Grandi

Cerca

Archivio